Vektor Small by Cristian Mods (Vapitalia) – Agg. x2 Recensione 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 6772 volte.

Questo bel genesis dovevo prenderlo un paio di mesi fa circa, poco dopo che Cristian aveva comunicato che dopo gli atom (Uniq) si sarebbe messo a fare anche dei genesis.
Purtroppo non riuscii a beccarlo online cosi complice il fatto che poco dopo c’ha fatto sapere che avrebbe prodotto una versione con qualche piccola migliora ho deciso di aspettare.
Abbiamo fatto una lista su EsigForum e cosi oggi pomeriggio è arrivato e come di rito l’ho lavato, fotografato e ho anche fatto un breve video di presentazione / prime impressione che monterò e pubblicherò tra 1 – 2 giorni.

Il Vektor Small quindi è un altro genesis made in italy ed è prodotto da Cristian Mods.

Quando dico prodotto … voglio dire … prodotto ! Perché questo Genesis è fatto quasi completamente a mano al tornio !
Già, proprio cosi.
E il bello è che nonostante questo, che indubbiamente imprime un enorme valore aggiunto all’oggetto, il costo è, per come la vedo io, onesto: 75 € !
Solo il pirex e un paio di vite sono acquistate, il resto è fatto a mano.

A corredo:
– un tank di ricambio;
– set di orings;
– set di isolatori;
– un dado di ottone;
– una vie negativo;
– un tip (anche questo fatto a mano, artigianale).

Ho molto apprezzato questo modder perché si è proposto sul mercato in maniera molto umile.
Lo ha fatto cercando di proporre quello che effettivamente il mercato voleva, ascoltando il parere di noi vapers (nel nostro Forum è molto attivo e aperti ai consigli e suggerimenti) e soprattutto proponendo i suoi oggetti ad un prezzo alla portata di tutti.

I rovesci della medaglia sono due:
– trovare un oggetto disponibile nel sito è molto difficile perché essendo fatti a mano capite bene che non è che ne fa 50 al giorno, ma solitamente pochi pezzi alla settimana;
– le finiture non sono mai al livello di un oggetto che esce da una CNC: ovviamente si vede che questo genesis è fatto a mano ma come vedrete dalle foto si difende comunque alla grande e questa evidenza del “fatto a mano” ha, almeno per i miei gusti personali, un suo fascino particolare.

Parlando di materiali qua il modder non s’è sprecato: Acciaio AISI 316 (chirurgico) e ottone. Meglio di tanti altri modder che usano il 304.

Può essere usato solo in single coil: il foro mesh è da 3.0 mm.
Si ricarica attraverso una vite forata che all’occorrenza può essere tolta: indubbiamente durante la ricarica, come il Duetto, potrebbe fare le bollicine. Vedremo.

Andiamo a vederlo da vicino commentando le varie foto.

Vista tutto intero da varie angolature:

20141216_180856

20141216_180908

20141216_180915

Vista del deck con i dadini di ottone fatti a mano:

20141216_180932

20141216_180942

Il cap visto da sopra e da sotto.
Come vedete, l’interno è molto simile, per non dire identico, a Duetto/Rocket R come oramai è di tendenza nei genesis:

20141216_180954

20141216_181012

Il pin centrale, anch’esso fatto a mano.
Si vede l’isolatore e poi, valore aggiunto spesso non presente in mod più blasonate, vite di regolazione:

20141216_181126

Il corpo centrale da varie angolazioni:

20141216_181145

20141216_181154

Il pirex, che ha i lati non perfetti come quello del Rocket R o del Duetto, infatti i lati presentano dei leggeri “graffi da taglio” appena percettibili che comunque non guastano l’estetica considerando come si monta:

20141216_181202

Vista del desk da sopra:

20141216_181221

Quindi com’è fatto ?

E’ fatto abbastanza bene.
La finitura è lucida esteticamente parlando, chiaramente come tutti i pezzi d’acciaio si graffiano superficialmente solo a guardarli ma non è certo un problema.
La vite di fissaggio del negativo non è bellissima e a brugola sarebbe stata meglio considerando la tendenza.
Per il resto non mi sento di segnalare altro.

Come funziona, parlando di prime impressioni ?

La prima rigenerazione, quella fatta al volo (la vedrete nel video) non mi soddisfaceva perché si sovralimentava.
Avevo fatto una coil su punta da 3 mm con 3 spire di 0.28 e mesh 500 25×60. Saliva troppo liquido.
Quindi ho rigenerato come in foto, facendo:
– 5 spire con .28 su diametro 0.28;
– mesh 500 25×50 mm classica.

Cosi:

20141216_211526

20141216_211539

20141216_212520

20141216_212554

20141216_212605

Ho dovuto rivedere il fissaggio del positivo, facendolo al contrario perché altrimenti mi tirava dietro il filo e mi rompeva le scatole al positivo.
Cosi come in foto tutto perfetto.

Dopo un tank posso dire che funziona molto bene.
Si alimenta bene, è hittoso e pare avere una buona resa aromatica.
Francamente mi sembra molto allineato come prestazioni al Duetto e al Rocket R recentemente provati ma, come dico di recente, magari mi sbaglio perché non conosco ancora bene questi genesis.

Ad ogni modo al momento, a 15w, mi sta offrendo uno svapo piacevole.

20141216_213250

Caricherò presto il video, dopo averlo montato.

Aggiornamento del 20/12/2014 – Agg.x1 Video Prime Impressioni

Ultimo video dell’anno 2014.
Video prime impressioni e vista da vicina del Vektor Small.
Ad ora mi sta piacendo, un gran bel genesis dal prezzo umano.

Aggiornamento del 21/01/2015 – Recensione

Il verdetto: promosso.

Vorrei scrivere e dire molto di più ma penso che ci sia molto poco da dire.
L’atom è fatto a mano, è fatto discretamente per essere fatto a mano e costa solo 75 €.
Ha un corredo più che sufficiente ma al di là di tutto questo la ciliegina sulla torta è il fatto che il suo funzionamento è davvero buono.

Nutrivo dei dubbi sul fatto che potesse “rompere” il discorso ricarica direttamente dalla vitina forata (il cicler) ma facendo una mesh su tondino da 2.5 mm il problema non sussiste poiché sfoga aria dalla mesh e non si hanno problemi. Neanche con mesh su tondino da 2.8 mm ci sono problemi, tra l’altro.

Si alimenta molto bene e l’unica reale accortezza la si deve avere all’inizio quando, a tank pieno, non è difficile, usandolo troppo inclinato, sovralimentare la mesh andando a “bagnare” il foro dell’aria. Non lo considero un difetto poiché con l’esperienza d’uso non si hanno assolutamente problemi.
Questo problema è presente se si fa una mesh su tondino da 2.5 mm mentre andando sul 2.8 mm praticamente scompare.

L’ariosità è perfetta (miei gusti personali), la resa aromatica è buona. L’hit è buono e la produzione di vapore pure.

Il flusso d’aria è correttamente indirizzato poiché tutte le spire della resistenza anneriscono allo stesso livello (+ o -) senza dover tenere “alte” anche le prime spire mentre altri blasonati atom “costringono” ad alzare le spire basse perché il foro dell’aria viene fatto più in alto rispetto al desk.

Lo consiglierei ? Si, decisamente.

Video recensione “finale”:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Vektor Small by Cristian Mods (Vapitalia) – Agg. x2 Recensione

  • Kanarus

    Eccolo finalmente!
    Diciamocelo Michele, che spettacolo sto genesis, non solo per come funziona ma soprattutto per quello che significa.
    Significa, che per fortuna ci sono ancora modder, guarda caso italiani, che producono questi aggeggi mettendo davanti a tutto la passione, non il vile denaro.
    Significa che, non sono i cloni a rovinare il mercato, ma modder che vendono i propri prodotti a prezzi inconcepibili rendendoli sempre più di nicchia, riducendo cioè la loro diffusione, per scelta commerciale, come si fa con i beni di lusso.
    Significa che non dobbiamo comprare genesis che costano 150 euro o più perchè semplicemente non valgono quei soldi, sono soldi che regaliamo ai modder che si arricchiscono alle nostre spalle, prendendoci spesso anche per il culo, impiegando materiali poco nobili.

    Per tutto ciò, standing ovation per Christian, per il rispetto verso il consumatore e verso lo svapo.

    Detto ciò, qualche breve considerazione sul atom, che ho da qualche settimana e che sto usando quotidianamente.
    Intanto ho preso la versione big, con foro della mesh da 2.5, e come te il primo setup sputacchiava un pò troppo, mentre il secondo si alimenta molto meglio, con 6 cm di mesh da 325 e senza grano del foro di refill. Va che è uno spettacolo.

    Ci sono anche un paio di cose che non mi piacciono, la prima di tutte sono le dimensioni della vite del negativo, a mio avviso troppo grande.
    Smontando il pin centrale un paio di volte invece, gli isolatori tendono un pò a rovinarsi e rimane un pò di lasco sul pin che tende a muoversi.
    Niente di serio direi.

    Per concludere, posso dire tranquillamente che è diventato il mio genesis definitivo.

    • andrearoberto

      Anche il mio small ha il foro da 2,5 e anche il cup e’leggermente diverso,funziona veramente alla grande ed anche per me e diventato il n.1 dei genesis,aspetto le nuove viti che mi hanno spedito per ora lascio il foro del refil aperto senza nessuna perdita,

  • gigetto

    Venni a conoscenza che Vapitalia realizzava dei suoi prodotti un anno e mezzo orsono. Dapprima un tubo meccanico, poi dei bei tank che presi e questa primavera gli atom BF. Dopo due mesi di posta continua presi il WOW ed esclamai WOW, penso che i Genesis siano come penso degli ottimi prodotti artigianali che faranno la fama del modder, sperando che successo e galloni ottenuti sul campo non gli diano alla testa.

  • CLONE

    ciao non sono un esperto di mesh perche certe volte quando rifaccio la mesh non aspira il liquido ot spot non ce ne sono, uso sempre la stessa mesh 200 superfine o provato anche con altre ma non cambia nulla non riesco a capire il perche ,lo oosidata di piu nulla o provato diluire il liquido io di solito uso 50.50 ma mi trovo sempre con lo stesso problema. 0 anche fatto come ai fatto tu nel video ma ci sono delle volte che la devo rifare poi quando va va da dio

  • CLONE

    ciao non sono un esperto di mesh perche certe volte quando rifaccio la mesh non aspira il liquido ot spot non ce ne sono, uso sempre la stessa mesh 200 superfine o provato anche con altre ma non cambia nulla non riesco a capire il perche ,lo oosidata di piu nulla o provato diluire il liquido io di solito uso 50.50 ma mi trovo sempre con lo stesso problema. 0 anche fatto come ai fatto tu nel video ma ci sono delle volte che la devo rifare poi quando va va da dio

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      prova a ridurre il diametro della mesh … una 325/400 normale l’hai mai provata ? la mia preferita universale é la 325.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ottimo direi ! 😀
      Come funge ?
      PS Bello il tank di quel colore li !

      • andrea_SI
        andrea_SI

        mah, sul come funge sono assai perplesso. mi spiego: abituato ai nuvoloni già da qualche tempo, l’unico dei miei tanti atom per il tiro di guancia è rimasto un nautilus, che montato sul dicodes dani extreme V2 restituisce un bel risultato in termini aromatici (prediligo i gusti cremosi). ho rifornito lo stesso liquido vaniglioso-cremoso sul vektor, e ho notato due cose fondamentali, 1 è sparito qualsiasi retrogusto strano ovvero si sente che non ci sono intermediazioni di alcun genere tra chi svapa ed il liquido, 2 nonostante ciò, l’intensità dell’aroma la percepisco maggiore sul nautilus invece che sul vektor come mi aspettavo. non so che dire, la res mi è venuta da 0,9 ohm e la svapo a 13 watt, sembra alimentarsi bene ma quando faccio refill -cioè spesso- è uno sbrodolìo totale di liquido. comunque sopravviverò.
        P.S. se ti va di avere dello svapo-hardware da provare contattami in pvt, tanto sono di strada e quasi paesano.

  • Omone

    Ho ritirato presso corriere l’atom lo scorso sabato, e da venerdì riesco a svaparlo senza problemi. Premetto che è il mio primo atom a mesh e sono un neofita in merito.
    Ho rigenerato atom con 5 cm mesh 200 superfine resistenza kanthal a1 0,22 con 4 spire e devo dire che funziona, non al 100% utilizzando liquidi fullvg.
    Mi piacerebbe avere un tuo consiglio per poterlo rigenerare con Ni200 0,22.
    Consiglio di mesh, come fare resistenza e come fare per controllare eventuali hot sspot visto che il ni200 va usato in tc.
    Perdonami se ho scritto delle bischerate, sono nuovo in materia.
    Grazie mille

I commenti sono chiusi.