Vinci by yasu75 versione bigbattery “short”


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 8130 volte.

Premessa, io non lo uso in questa modalità e questo articolo è solo per mostrarvelo in foto.
Non lo uso perché per l’attacco ego ho la twist e per l’attacco normale in dripping è molto meglio la versione completa del Vinci.
Tuttavia vale la pena spendere 2 parole per la versione con regolazione aria, ossia questa:

La particolarità della zona di regolazione aria è che di fatto è una specie di “tank” che può contenere un pò di liquido. Questo significa che se fatte una drippata abbondante il liquido si accumulerà in quella zona e se svaperete in un certo modo (quindi senza tirare forte !) la cosa potrebbe risultate perfino soddisfacente, specialmente con un atom 306 previo adattatore specifico.
L’unica nota dolete dell’usarlo in questo modo è che il liquido tende a filtrare nel filetto ego, scendendo sotto, per questo (in foto non c’è) si può ovviare con un oring messo sotto al regolatore dell’aria.
Il regolatore dell’aria assolve egregiamente al suo scopo ed è simile, nel funzionamento, a quello che ho nel Juis (anch’esso creazione di jasu75).

La versione senza regolatore dell’aria e con attacco ego invece ricorda molto il galileo in modalità “ovetto”, però è + leggero, + fino e + filante.
Ecco una foto:

Per gli amanti dei meccanici con una 16340 può essere un buon modo per svapare un sistema ego-c o ego-t con atom da 2.2 nr o lr da 1.9 ohm, chiaramente con tutti i “limiti” di un sistema meccanico.
Devo anche dire che un annetto fa ho, per 2 mesi e anche più, svapato un galileo a 3.7v proprio con sistema ego-t e apparte il problema del calo dovuto alla batteria lo svapo era soddisfacente.

A corredo del Vinci viene anche dato un tubo lungo per poter usare le 17670, ma la faccenda diventa decisamente troppo lunga !


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.